Tapparelle coibentate

Tapparelle coibentate: perché sceglierle e come sono fatte

Le tapparelle, nate come sistema oscurante per abitazioni, hanno assunto un ruolo sempre più importante nel loro utilizzo quotidiano.

Da semplici strumenti per limitare la luce negli ambienti a veri e propri scudi termici contro il caldo o il freddo, non tralasciando la sicurezza contro le intrusioni se realizzati con materiali appositi.

Lo scopo delle tapparelle coibentate è quello di creare una barriera che garantisce l’isolamento termo-acustico per evitare lo scambio di calore tra ambiente esterno e quello interno.

Il materiale utilizzato per coibentare le tapparelle può essere di diversi tipi: poliestere espanso, fibra ceramica, lana di roccia, sughero, poliuretano espanso.

Questo tipo di tapparelle viene utilizzato sempre più spesso perché risponde ad una Direttiva Europea (la 2002/91/CE) sulla efficienza energetica.

Come vengono realizzate le Tapparelle coibentate?

La coibentazione delle tapparelle avviene iniettando uno strato di schiuma di poliuretano espanso all’interno delle cavità che formano la tapparella, al di là del materiale utilizzato per la struttura della tapparella (acciaio, alluminio, ecc.).

Questa coibentazione limita il flusso termico dall’esterno verso l’interno e viceversa.

Esiste una variante ancora più efficace di questo tipo di tapparella che differisce nel materiale di coibentazione utilizzato.

In questo caso le cavità della tapparella viene riempita di poliuretano espanso ad alta densità. Questo tipo di materiale conferisce un maggior isolamento termico rispetto ai modelli standard.

Scegli le nostre tapparelle coibentate quando vuoi mantenere un perfetto isolamento termico e acustico tutto l’anno.

Utilizzate il modulo di contatto per richiedere ulteriori informazioni in merito.


Contattaci